Creare campagne pubblicitarie su Facebook


Sono passati ben 15 anni dalla nascita di Facebook, da semplice piattaforma social per ritrovare amici di vecchia data, oggi è diventato uno strumento che permette alle aziende di essere presenti online, far conoscere la propria attività e raggiungere nuovi potenziali clienti.

Avrai sicuramente sentito parlare di Facebook Ads, lo strumento a pagamento che la piattaforma mette a disposizione degli utenti con l’obiettivo di dare supporto ai business. Consente infatti alle imprese di promuoversi attraverso contenuti sponsorizzati e di avere quindi una spinta maggiore su un social network che conosce molto bene i suoi oltre 2 miliardi di utenti attivi.

Ma come fare per impostare campagne di sponsorizzazione davvero efficaci? Ti diamo subito qualche dritta!

Definisci obiettivi precisi.

La concorrenza online è sempre più spietata, ma una strategia di Social Media Marketing ben fatta, ti consentirà di esprimere al meglio il tuo potenziale ed emergere così dalla massa.

La prima cosa da fare è definire in modo adeguato gli obiettivi. Ricorda che

  • determinano l’azione che vuoi far compiere ai tuoi potenziali clienti. Se scegli l’obiettivo sbagliato, rischi di investire il tuo budget in una campagna di sponsorizzazione che sicuramente non avrà successo.
  • Inoltre danno a Facebook indicazioni relativamente a chi, quando e dove mostrare la tua ads. È come se tu comunicassi alla piattaforma che cosa desideri ottenere attraverso la tua campagna: più vendite? Più followers? Più persone che arrivano nel tuo punto vendita? Più specifico sarai, più Facebook ti aiuterà a raggiungere i tuoi obiettivi.

Sono 12 gli obiettivi che Facebook ti dà la possibilità di selezionare e sono raggruppati in 3 diverse categorie:

  • Notorietà: se desideri diffondere la conoscenza del brand per aumentare il numero dei tuoi potenziali clienti, questa è la categoria giusta per il tuo business.
  • Considerazione: se il tuo brand è già conosciuto ma i tuoi clienti sono ancora indecisi sull’acquisto del tuo prodotto o servizio, scegli per le tue sponsorizzate questa categoria di obiettivi.
  • Conversione: se desideri far compiere ai tuoi potenziali clienti una qualsiasi azione dopo che hanno visto la tua inserzione, questa è la categoria perfetta. Per azione non pensare solo alle vendite, ma anche a maggiore traffico sul tuo sito, all’iscrizione alla tua newsletter o alla compilazione di un form di contatto. Questi sono gli obiettivi più ambiti, come avrai capito, e sono anche quelli che richiedono un investimento più alto.

Veniamo quindi alla questione più spinosa: il budget!

Quanto investire per le tue Facebook Ads?

Non esiste una cifra ottimale valida per tutti, la risposta è sempre: dipende! Puoi pubblicare inserzioni scegliendo qualsiasi budget, da pochi Euro a centinaia. La strategia che ti consigliamo è di iniziare con un budget piccolo: questo ti permetterà di capire i costi, analizzare i dati e ridefinire poi la cifra da stanziare mensilmente per ottimizzare le tue Facebook Ads.

Per la tua campagna puoi impostare diversi tipi di budget:

  • budget totale: ti permette di ridurre il numero di budget da gestire manualmente e di realizzare campagne efficaci con un costo minore. Tutto l’investimento della campagna viene infatti ripartito direttamente da Facebook, in modo continuativo e in tempo reale, tra i tuoi diversi gruppi di inserzioni con le maggiori opportunità di raggiungere gli obiettivi desiderati. Questa particolare modalità di allocare il budget si chiama “CBO” (Campaign Budget Optimization). Detto in parole semplici, Facebook raccoglie i dati realitivi al modo in cui gli utenti interagiscono con le inserzioni e li analizza grazie al suo sistema di machine learning. In base ai risultati ottenuti, deciderà come ripartire il budget e lo farà tenendo conto dei tuoi obiettivi, andando quindi ad investire maggiormente sui contenuti che ti garantiranno i migliori risultati. Per questo è l’opzione più consigliata.
  • Budget del gruppo di inserzioni: ti permette di definire budget diversi per ogni gruppo di inserzioni e avere quindi maggior controllo sulla pubblicazione. È utile quando hai strategie di offerta diversificate, oppure pubblici molto eterogenei.

Per entrambi puoi scegliere se impostare il budget giornaliero o totale. Il primo definisce l’importo medio che vuoi spendere quotidianamente e ottenere risultati giornalieri costanti; il secondo invece è l’importo totale che desideri destinare a tutta la durata della campagna, il tuo limite massimo. In quest’ultimo caso, ogni giorno spenderai una cifra diversa, decisa dalla piattaforma, in base alle opportunità che si presenteranno di volta in volta.

L’A/B Test: divertiti a sperimentare!

Ultimo consiglio che ti diamo: non perdere mai la voglia di metterti in gioco! Studio e analisi sono importanti, ma lo è altrettanto il desiderio di sperimentare: è il modo migliore per capire cosa davvero funziona e cosa no nelle tue campagne.

Mai sentito parlare di A/B Test? Consiste nel mettere a confronto due contenuti per capire quale generi risultati migliori. Attenzione però! Non devono essere due contenuti totalmente diversi, anzi, dovranno essere molto simili, con una sola cosa che cambia: la cta, il font, il copy o il colore di sfondo. Questo ti permetterà di capire su cosa puntare nelle inserizioni successive. Il segreto infatti è testare continuamente! Inizia dal font o dal colore e poi continua con tutte le variabili che ti vengono in mente, ma sempre una e una sola alla volta.

E se hai bisogno di qualcuno che ti dia qualche altra dritta per muoverti più agevolmente nel mondo delle Facebook Ads, contattaci e saremo lieti di darti il nostro supporto.

Prenota dal calendario qui sotto una call conoscitiva gratuita di 30 minuti insieme a Enrico.

Enrico Miceli
Enrico Miceli
Articoli: 8

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy